sibilla ulivi citazione 2017
sibilla ulivi citazione 2017

Dott.ssa Sibilla Ulivi, psicoanalista nel centro di Milano

Psicologo psicoterapeuta per depressione, attacchi di panico, ansia e altri sintomi del malessere contemporaneo

Attacchi di panico, ansia, depressioneDisturbi alimentari e psicosomatici, dipendenze, problemi nelle relazioni di coppia. Questi ed altri sintomi di malessere psicologico sono oggi sempre più diffusi, in particolare nelle grandi città. Trovare un bravo psicologo a Milano può essere l'inizio di un percorso di cura per affrontare e superare tali forme di dolore tipiche della modernità.

Psicoterapia: un trattamento possibile della sofferenza

Ai nostri giorni la medicina, nonostante stia svelando i meccanismi cerebrali che si attivano quando il cervello soffre, non è in grado di dirci perché soffre. Certo, possiamo fortunatamente avvalerci di farmaci per la cura delle sofferenze più acute, in alcuni casi davvero indispensabili. I farmaci però non rimuovono le cause che hanno portato a stare male, ne contengono solo gli effetti.

Alla base della comparsa di un disagio si può rintracciare una combinazione di vulnerabilità e di eventi traumatici anche precoci. Tuttavia questo non significa che i geni o le esperienze negative decidano tutto. L'essere umano non è passivo, ha la possibilità di separarsi da ciò che lo ha influenzato.

Quando l'angoscia è così intensa da non lasciare vie di uscita, l'aiuto di uno psicologo può costituire quella molla in grado di innescare il cambiamento. Con la psicoterapia orientata dalla psicoanalisi si sviluppano nel tempo un nuovo modo di guardare se stessi, una maggiore consapevolezza di sé e un distacco dalle modalità patologiche con cui si era soliti affrontare la vita.

Psicoanalista milano Sibilla UliviLa pratica clinica della Dott.ssa Ulivi è orientata dalla psicoanalisi, disciplina nata nel secolo scorso per opera di Sigmund Freud. Anche grazie agli originali contributi di J. Lacan, W. Bion e D. Winnicot, la psicoterapia psicoanalitica è ancora attualissima per la comprensione del disorientamento dell'uomo moderno e per la cura dei sintomi più diffusi, quali depressione, dipendenze, attacchi di panico, disturbi psicosomatici e alimentari (anoressia-bulimia).

RICHIEDI INFORMAZIONI TEL. 331.9743359

Cerca nel sito

Seguimi su

Il complesso della “madre morta”: prima parte

In “Narcisismo di vita, narcisismo di morte”, testo di Andrè Green pubblicato nel 1983, troviamo una descrizione approfondita della figura della così detta “madre morta”, frutto delle riflessioni dell’autore intorno a quei pazienti nevrotici  le cui analisi (anziché dare centralità ai sintomi nevrotici) girano sostanzialmente intorno alla depressione e alle tematiche narcisistiche connesse.

Leggi

Articoli più letti

Lutto e depressione: somiglianze e differenze

 

Uno stato luttuoso successivo ad una perdita, sia essa di una persona, di un lavoro o di una condizione esistenziale, spesso ad un occhio non esperto non appare distinguibile dalla depressione. In comune vi sono infatti alcune manifestazioni tipiche: un profondo e doloroso scoramento, una perdita di interesse per il mondo esterno e per la maggior parte delle attività quotidiane e un affievolimento della capacità di amare.

La depressione: come riconoscerla

Non sempre appare possibile per chi ne soffre riconoscere il preciso momento in cui si instaura una depressione. La depressione clinica, che si distingue dall’affetto depressivo che prima o poi tutti conosciamo, si impadronisce di noi lentamente, subdolamente.

Depressione da confort

La depressione è un affetto che colpisce l’essere umano ogni qualvolta fatica a venire a patti con una perdita significativa. Si può trattare della morte di una persona, di una delusione amorosa, di un de mansionamento lavorativo, di una malattia. Tutte situazioni caratterizzate dall’irruzione di un elemento che destabilizza il tran tran quotidiano, mettendo fortemente alla prova la capacità di farvi fronte da parte di colui che ne viene colpito.

Depressione: perché è così difficile trattarla oggi?

Tutti i clinici lo sanno, la depressione è il sintomo più diffuso e più camaleontico della contemporaneità. Se nessuno può dirsi completamente immune da affetti depressivi, data la natura strutturalmente lesa dell'uomo, è pur vero che oggi essi sembrano accompagnare moltissimi soggetti nel loro quotidiano, alternandosi, anche più volte in un breve lasso di tempo, a transitori momenti di euforia

La forza del non agire

Nel nostro modo di pensare è radicata l'illusione che la forza dell'uomo consista nell'azione, ovvero nella risolutezza del fare, nell'essere presi da mille impegni e attività. La sopportazione di compiti e ritmi estenuanti è associata all'idea di una volontà forte, che sa porsi degli obiettivi e sa conseguentemente raggiungerli, a costo di enormi sacrifici. La fretta domina la scena, tutto si deve portare a termine entro scadenze ben precise, e più si fa meglio è. I contesti produttivi, le aziende, il mercato funzionano così: il profitto prima di tutto.

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi

L'inventore della psicoanalisi ne era profondamente convinto: la poesia coglie con immediatezza stati dell'animo che la ragione descrive, circonda col pensiero senza tuttavia afferrarne il cuore pulsante.

Studio Via Moscova, Milano - Sibilla Ulivi

nuovi-interni-1-psicologo-milano
nuovi-interni-2-psicologo-milano
studio-milano-psicologo-ulivi
studio-milano-psicologo-ulivi

Dott.ssa Sibilla Ulivi, psicologo e psicoterapeuta

Via della Moscova 40/6 • 20121 Milano
N. iscr. Albo Ordine degli Psicologi 03/8181 • Partita Iva 07679690961

Note legali

Gli articoli, i post, i pensieri in versi e tutti i contenuti testuali originali presenti sul sito sono di esclusiva proprietà della dott.ssa Sibilla Ulivi, ed è vietato copiarli o distribuirli.
Vedi le Note legali.