Privacy

In conformità con la vigente normativa, la informiamo che ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (e successive modificazioni) i dati da Lei forniti saranno oggetto di trattamento, sempre e comunque, avendo riguardo agli obblighi e nel rispetto della normativa sopra indicata.

In base all’articolo 4, comma 1, lettera A, del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (comunemente denominato “Codice della Privacy”) per trattamento deve intendersi: “qualunque operazione o complesso di operazioni, svolti con o senza l’ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la conservazione, l’elaborazione, la modificazione, la selezione, l’estrazione, il raffronto, l’utilizzo, l’interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distruzione dei dati”.

Finalità del trattamento
Ai sensi del Decreto Legislativo 30 ottobre 2003 n. 196, la informiamo che compilando ed inviando questo modulo verrà accettato quanto segue:

I dati raccolti tramite questo modulo verranno utilizzati con le modalità ed i fini appresso descritti nei punti 1 e 2:

  1. fornire, agli iscritti che hanno inserito il loro indirizzo di posta elettronica, le informazioni richieste ;
  2. eseguire, in generale, obblighi previsti dalla legge.

Titolare del trattamento dei dati

Titolare del trattamento dei dati è Sibilla Ulivi.

Modalità di trattamento dei dati
Il trattamento dei dati avverrà mediante strumenti idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza, con e senza l’ausilio di mezzi automatizzati atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi.

I dati personali non saranno soggetti a cessione a terzi.

In qualsiasi momento potrà revocare il consenso dato e/o opporsi al trattamento dei suoi dati, tramite notifica al titolare del trattamento dei suoi dati personali a mezzo posta elettronica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Diritti dell’interessato
In conformità con quanto stabilito dall’articolo 7 e 8 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196, La informiamo che Lei ha diritto:

  1. a conoscere l’esistenza di dati personali che La riguardano, che devono essere messi a Sua disposizione in forma intelligibile;
  2. a conoscere l’origine dei dati che La riguardano;
  3. a conoscere le finalità e le modalità del trattamento;
  4. a conoscere la logica applicata in caso di trattamento effettuato con strumenti elettronici;
  5. a conoscere gli estremi del titolare e dei responsabili del trattamento
  6. a conoscere i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati;
  7. all’aggiornamento, rettificazione o integrazione dei dati personali che La riguardano;
  8. alla cancellazione, alla trasformazione in forma anonima o al blocco dei dati personali che La riguardano, il cui trattamento non fosse stato correttamente autorizzato;
  9. ad opporsi per motivi legittimi al trattamento dei dati ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
  10. ad opporsi al trattamento dei dati previsto ai fini dell’invio di materiale pubblicitario o ai fini di informazione commerciale.

Per ulteriori informazioni o aggiornamenti in materia di privacy si informa di visitare il sito del Garante per la protezione dei dati personali all’indirizzo www.garanteprivacy.it

Cookies
Il sito utilizza cookies tecnici e di social network necessari al suo corretto funzionamento e per permettere all’utente di interagire con i social network.
Presenta inoltre cookies analitici per elaborare statistiche anonime sulle modalità di navigazione.
Non sono presenti cookies di profilazione.
Per maggiori informazioni sulla gestione dei cookies inviatiamo a visitare la pagina dedicata al proprio browser

Firefox
IE
Chrome

Safari

Per maggiori informazioni sulla cookies e privacy invitiamo a visitare il sito
http://www.youronlinechoices.com

Seguimi su

Articoli più letti

La depressione e l’uso del farmaco

Esistono stati depressivi che comportano l’esperienza di un dolore talmente intenso e insopportabile per i quali appare senz’altro opportuno l’uso del farmaco. E’ bene però sottolineare come il ricorso alla cura medica andrebbe circoscritto per l’appunto solo ai casi menzionati, quando cioè il dolore assume una forza tale da spingere chi lo patisce ad atti estremi, pur di liberarsene. Il farmaco ha dunque un’utilità innegabile e preziosa in quanto fattore protettivo nei confronti dell’eventualità di condotte autolesive.

Disturbo bipolare, personalità borderline e schizofrenia: quali differenze diagnostiche?

Il disturbo bipolare (sindrome maniaco-depressiva) non è immediatamente riconoscibile dal disturbo borderline di personalità, perché entrambi hanno in comune una serie importante di sintomi. Inoltre, essendo presenti nei due casi sintomi psicotici, si può creare confusione con la schizofrenia.

Depressione nevrotica o melanconia?

In psicoanalisi in genere proponiamo una differenziazione tra forme depressive di matrice psicotica e nevrotica.Queste non le distinguiamo sulla base dei sintomi, cioè dei modi di manifestarsi della depressione, che per lo più sono simili nelle due condizioni.

La depressione: come la modernità ne agevola la diffusione

La depressione è un fenomeno incontestabilmente in aumento ai giorni nostri. Ma perché? Che cosa nella modernità ne favorisce lo sviluppo? La società in cui viviamo è dominata dal culto della performance e del successo individuale. Dal mito della perfezione e della immortalità dell’uomo.

Mania e depressione: "una mente inquieta"

"Una mente inquieta" è il racconto autobiografico di Kay Redfield Jamison, psicologa americana affetta dalla sindrome maniaco - depressiva (detta altresì disturbo bipolare).È un testo molto interessante, perché coniuga in maniera inedita il racconto dell'esperienza della malattia con le conoscenze scientifiche possedute a riguardo dall'autrice.

La depressione: superarla o restarne intrappolati

In alcuni momenti della vita può capitare a tutti di trovarsi in balia di altre persone o di eventi esterni. Così come può accadere di sperimentare la delusione, il tradimento, l’abbandono, la perdita. In queste situazioni possiamo andare incotro a vissuti di depressione, di impotenza e solitudine.

Dott.ssa Sibilla Ulivi, psicologo e psicoterapeuta

Via della Moscova 40/6 • 20121 Milano
N. iscr. Albo Ordine degli Psicologi 03/8181 • Partita Iva 07679690961

Note legali

Gli articoli, i post, i pensieri in versi e tutti i contenuti testuali originali presenti sul sito sono di esclusiva proprietà della dott.ssa Sibilla Ulivi, ed è vietato copiarli o distribuirli.
Vedi le Note legali.